IndiceDiscussioni RecentiCercaFAQLista UtentiRegistratiAccedi
- RIPARTIAMO ALLA GRANDE!! - Se ti è sempre piaciuto scrivere, poter far parte di una redazione giornalistica: STIAMO CERCANDO TE!

Condividi | 
 

 Percy Jackson e gli dei dell'Olimpo

Andare in basso 
AutoreMessaggio
*** Raiton ***
Week
Week
avatar

Messaggi : 61
Data d'iscrizione : 28.06.10

MessaggioTitolo: Percy Jackson e gli dei dell'Olimpo   Mar Lug 13, 2010 10:01 pm

Titolo maestoso e fortemente suggestivo.. per un filmetto adolescenziale sicuramente gradevole, ma nulla di più.
La trama epica, tratta dalla fortunata saga dello scrittore americano Rick Riordan intitolata, appunto, Percy Jackson and the Olympians, avrebbe avuto molto da offrire ad un pubblico sicuramente attratto dal fascino della mitologia simpaticamente rivisitato in chiave moderna.
Percy Jackson è uno studente con non poche difficoltà sia a scuola (per via della strana dislessia che lo affligge) che in famiglia (costretto a vivere con un patrigno rozzo e con la madre). Non ha mai conosciuto il padre.
La sua vita cambia quando durante una gita scolastica, dopo essere riuscito inspiegabilmente a leggere perfettamente le iscrizioni in greco classico come fossero lingua corrente, viene aggredito da un mostro alato che gli intima di rivelargli dove ha nascosto l'arma più potente dell'universo, la folgore, rubata al sommo Zeus, il quale di certo non lascerà impunito il furto e scatenerà una sanguinosa guerra tra divinità che distruggerà il globo. Riuscirà il nostro piccolo ed improbabile eroe, scopertosi nel frattempo un semidio figlio del grande Poseidone, a salvare il mondo?

Trama sicuramente affascinante, anche se non avendo letto i libri (non mi risulta siano stati ancora tradotti in Italia) non saprei dire se ed in che misura fedele ai testi originali.
Ciò che è certo è che la sceneggiatura lascia spesso a desiderare, come quando si intravvedono paesaggi palesemente di cartone, finti come le vecchie tette di Pamela Anderson; eppure le ambientazioni avrebbero potuto offrire maggiore ispirazione.
Difficile non intravvedere un rifacimento "alla buona" di Harry Potter (anche Percy è accompagnato da un'amica assai sveglia e da un compagno non brillante ma devoto); non credo sia un caso che il regista sia proprio Chris Columbus, già regista dei primi due film dedicati al maghetto più famoso; difficile non scorgere una sottile ironia autoreferenziale, dove l'America saluta i suoi stereotipi con divertenti riferimenti ai propri prodotti più tipici (gli Apple, le Converse..).

Le prestazioni di attori di maggior calibro (una spettacolare Uma Thurman nei panni di Medusa, Pierce Brosnan quale moderno Chirone, Sean Bean in un regale e maestoso Zeus), relegati a comparse di sfondo, non giovano ad elevare il livello di un film che resta comunque, senza ombra di dubbio, rivolto ad un pubblico giovane, che vuol solo sorridere del proprio mondo contemporaneo.


Il Trailer: