IndiceDiscussioni RecentiCercaFAQLista UtentiRegistratiAccedi
- RIPARTIAMO ALLA GRANDE!! - Se ti è sempre piaciuto scrivere, poter far parte di una redazione giornalistica: STIAMO CERCANDO TE!

Condividere | 
 

 1990-2010: Il Ventennio della Truffa

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
KeiRos
Week
Week
avatar

Messaggi : 78
Data d'iscrizione : 28.06.10
Età : 37
Località : Alla fine dell'Arcobaleno

MessaggioTitolo: 1990-2010: Il Ventennio della Truffa   Mar Lug 20, 2010 12:52 am

Solo questo ventennio?
Sarà la prima domanda che vi sarete posti. In verità direi proprio, seconda mia, ovviamente, opinione personale, che questi ultimi ventanni, a cavallo fra i due millenni, sono stati gli anni della truffa a tutto spiano, della truffa compiuta da grandi e piccoli, della truffa illegale e legalizzata.
Eh sì, la truffa è un reato più vecchio della stessa legge che lo considera tale eppure, in questi ultimi anni, ha visto un crescendo sempre più preoccupante.
Non si parla più delle truffe vecchio stile o delle semplici minirapine intelligenti. Si parla di introiti di milioni di euro. Si parla di truffatori informatici in serie. Si parla di clonatori di identità. Si parla di datori di lavoro di aziende fantasma inesistenti. Di call center vendenti prodotti che non esistono e via dicendo..
A quest'ultimo proposito introdurrei il concetto di PIRAMIDE!
Ci sono due tipi di piramidi nella truffa:

La piramide dei subalterni, in cui la truffa colpisce adepti della stessa piramide ai livelli inferiori che investono un patrimonio minimo per scalare la vetta quando invece tutto ciò che dovranno fare quando l'avranno raggiunta (SE L'AVRANNO RAGGIUNTA) è fare ad altri new entry quello che è stato fatto loro promettendo chissà quali introiti mentre tutto ciò che vogliono e la loro percentuale. Di fatto il prodotto in vendita non esiste. La vendità è il soggetto stesso della truffa.

La piramide cinese o SCATOLE CINESI constiste nell'incorporazione infinita di società all'interno di altre società fino al punto di perderne le tracce.
Una variante è la SCORPORAZIONE. Essendo questa permessa per legge (cioè l'affidare parti esecutive dell'azienda a terzi), le società si sono rese furbe adottando questo criterio a mo' di truffa. Ecco che un'azienda ha sede legale qui, sede operativa là, operai assunti da terzi che li forniscono a mo' di utensili e via discorrendo.. al punto tale che un operaio non sa nè dove lavora, nè per chi lavora, nè da chi è stato assunto, nè per quale società, nè con quale inquadramento, nè conosce le reali possibilità che l'azienda lo stia beffando!

Tiriamo le somme di tutto ciò?

Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://kerosene.forumattivo.com
*** Raiton ***
Week
Week
avatar

Messaggi : 61
Data d'iscrizione : 28.06.10

MessaggioTitolo: Re: 1990-2010: Il Ventennio della Truffa   Mar Ago 03, 2010 1:32 pm

Tutto si ripercuote sul lavoro.. e inevitabilmente anche sul mercato, perché l'incertezza economica che deriva dalle scatole cinesi può solo portare inevitabilmente ad un collasso sproporzionato..
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
 
1990-2010: Il Ventennio della Truffa
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Corriere della Sera del 6/10/2010 - COLPO ALLA LEGGE 40
» 8 maggio .... festa della mamma e non solo ...
» REPORT su Rai 3 il 28 marzo 2010
» La settimana della passione (parlamentare)
» Armonia della Perfezione

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
KeRoSeNe - Altamente Infiammabile :: A Ferro&Fuoco :: Costume & Società-
Andare verso: